Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
Cucina del Trentino
 
Agli appassionati di cucina abbiamo pensato di suggerire qualche ricetta tipica della nostra regione, al ritorno a casa potrebbe essere lo spunto per una cena tra amici in ricordo della vacanza in Trentino!

CANEDERLI

Ingredienti:
500 gr di pane raffermo
½ lt di latte, 100 gr di farina, 3 uova,
1 cipolla piccola, 1 mazzetto di prezzemolo, 1 lucanica,
100 gr di pancetta affumicata, 150 gr di prosciutto o mortadella, 1 lt di brodo di carne, sale.
Per completare: 40 gr di grana trentino gratuggiato.

Riducete a pezzetti il pane raffermo, ponetelo in una terrina, bagnatelo con il latte tiepido e lasciatelo a bagno per almeno un ora. Strizzatelo bene, aggiungete le uova, il prezzemolo e la cipolla tritati finemente, la lucanica spellata e tagliuzzata, la pancetta e il prosciutto ridotti a dadini e un pizzico di sale.
Amalgamate con le mani l’impasto unendo 5 cucchiai di farina. Sempre con le mani preparate i canederli forgiando delle palle grandi come una pallina da tennis. Passate i canederli nella farina e lessateli in un buon brodo bollente.
Serviteli con grana trentino gratuggiato proposto a parte.

TONCO DE PONTESEL


Ingredienti:
500 gr di carni miste sia cotte che crude
1 lucanica, 70 gr di lardo, 1 cipolla
70 gr di farina, 1 bicchiere di vino bianco secco, 3 cucchiai di brodo di carne
1 cucchiaio di salsa di pomodoro, sale, pepe.

I pezzi di carne possono essere indifferentemente di manzo, di vitello o di maiale; potete utilizzare carne cruda o cotta, vanno bene anche avanzi di lessi o di arrosti.
Ponete a rosolare il lardo e la cipolla tritati finemente in un tegame.
Dopo averli infarinato unite i pezzi di carne e ponete nel tegame anche la lucanica tagliata a fette grosse. Lasciate che le carni rosolino a fuoco dolce; salate, pepate, e bagnate con il vino quindi lasciate procedere la cottura molto lentamente a pentola coperta.
In un tegame a parte fate tostare 2 cucchiai di farina, stemperatela con il brodo, unite la salsa di pomodoro, mescolate bene quindi versate nel tegame dove le carni stanno cuocendo.
A cottura ultimata servite in tavola con patate lesse o con polenta.

ZELTEN

Ingredienti:
750 gr di farina, 250 gr di zucchero, 2 uova, ½ lt di latte,
500 gr di fichi secchi, 400 gr di gherigli di noce, 150 gr di pinoli,
150 gr di uvetta, 100 gr di cedro candito, 1 arancia, 2 bicchierini di brandy,
120 gr di burro, sale.

Mettere in ammollo l’uvetta in acqua tiepida qualche ora prima di preparare il dolce. In una terrina sbattere a lungo il burro aggiungendo, sempre mescolando, lo zucchero e, una alla volta, le uova.
Amalgamate uniformemente gli ingredienti prima di unire la farina, il latte e un pizzico di sale. Continuate a rimestare con il cucchiaio in legno in senso orario sino a quando il composto non si presenterà perfettamente omogeneo senza grumi.
All’impasto così ottenuto unite una parte di gherigli di noci, riservando i migliori per la decorazione finale, i fichi secchi sminuzzati i pinoli, l’uvetta prelevata dall’ammollo e strizzata, il cedro candito tagliato a pezzettini, la scorza dell’arancia gratuggiata e, per finire, il brandy. Lavorate con cura affinché tutti gli ingredienti si distribuiscano nell’impasto, poi stendetelo sulla placca del forno precedentemente unta con poco burro e infarinata o su carta da forno. Decorate la superficie con gherigli di noce tenuti da parte e infornate a 180° per circa 40 minuti.
Levate dal forno e gustate freddo, anche dopo alcuni giorni se ben conservato in una pellicola trasparente.

Fanno parte della famiglia Cornella anche:
 
 
 
 


 
© 2017 Hotel Du Lac
Credits Cookie Sitemap produced by Zeppelin Group – Internet Marketing
Prenota il servizio Paganella Transfer
Preventivo online
Arrivo   notti Camere persone Bambini
Età
 Calcola